Selezionati

Lavorare nel turismo, diventa Tecnico Superiore del Turismo

Vuoi lavorare nel turismo? Ti sei diplomato da poco e desideri formarti a dovere per avere maggiori chance in questo settore? Il tuo obiettivo è quello di avere un approccio pratico, in modo da essere operativo in tempi ragionevoli in ambito lavorativo? Bene, un’alternativa al percorso universitario c’è.

La UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo propone infatti un percorso formativo che sta riscuotendo ampi consensi tra gli studenti e gli addetti ai lavori, a loro volta soddisfatti per il livello di preparazione raggiunto dai ragazzi: il corso per Tecnico Polivalente Superiore del Turismo.

Appuntamento a Roma dal 16 ottobre

La prossima edizione di uno dei più richiesti tra i corsi per lavorare nel turismo è in programma nella sede di Roma a partire dal 16 ottobre 2017.

Impegna i partecipanti per due anni. Ma l’aspetto più interessante, dal punto di vista delle prospettive occupazionali, è rappresentato alla possibilità si svolgere ben quattro stage: 2 tirocini (di 7 settimane) sono previste durante la stagione invernale, mentre l’estate sono in programma altri 2 stage (della durata di due mesi).

Gli studi effettuati – che spaziano dall’ambito storico-umanistico a quello più propriamente turistico – uniti all’esperienza pratica che si acquisisce attraverso gli stage, sono molto apprezzati dagli studenti (ecco una video testimonianza), perché da un lato arricchiscono il loro bagaglio culturale, mentre dall’altro imparano i trucchi del mestiere, immediatamente applicabili in ogni contesto lavorativo.

Un programma completo e concreto

Il programma, infatti, è in perfetto equilibrio fra la teoria e la pratica. Le lezioni imperniate sulle tecniche del ricevimento, sul modulo Opera, sul GDS Amadeus o sulle tecnica turistica – solo per fare qualche esempio – danno chiara l’idea della concretezza. Più che imparare una formula, si sperimentano già in aula le possibili applicazioni pratiche in ambito lavorativo.

Non meno importanti, in ogni caso, le lezioni dedicate alla storia dell’arte, alla geografia o al marketing: oltre a consentire di porre solide basi culturali – premessa necessaria per lavorare in questo settore – consentono di avere un quadro più chiaro delle problematiche del mondo turistico e delle possibili strategie da mettere in campo per promuovere una destinazione turistica (anche attraverso una sapiente uso del marketing applicato al web e ai social),

Quattro stage in Italia e all’estero

Al resto ci pensano gli stage: come già accennato, nei due anni di corso ne sono previsti ben quattro. Oltre a offrire la possibilità di confrontarsi con la varie “anime” del comparto turistico (e in stagioni differenti), danno ai partecipanti anche un’altra ghiotta opportunità: chi lo desidera può infatti svolgere uno o più tirocini anche all’estero.

Un vero e proprio valore aggiunto, visto che in tal modo si rafforzano le proprie competenze linguistiche. Anche per questo motivo tra i corsi per lavorare nel turismo quello per Tecnico Polivalente Superiore del Turismo assume un certo interesse tra i giovani diplomati che cercano una valida alternativa a un percorso accademico.

Le opportunità per lavorare nel turismo

Tra l’altro il percorso formativo proposto dalla UET offre sbocchi occupazionali davvero a tutto campo. Nel mondo dell’hotellerie, ad esempio, è possibile ricoprire incarichi nei reparti front-office, amministrazione, congressuale, food & beverage, sales & marketing.

Buone le possibilità di lavoro anche nelle agenzie di viaggio (come banconista, addetto booking o in amministrazione), presso i tour operator ( booking, operativo, programmazione, marketing, amministrazione) o le compagnie aeree (addetto booking, commerciale, amministrazione).

Non meno interessante la possibilità di lavorare presso gli enti turistici (marketing e accoglienza), per le riviste o gli uffici stampa del settore o, ancora, per conto delle agenzie specializzate nell’organizzazione di eventi (segreteria organizzativa, amministrazione, comunicazione).

Naturalmente è anche possibile svolgere la libera professione: il percorso formativo mette i partecipanti nelle condizioni di progettare autonomamente vari eventi, di programmare strategie di marketing o delineare itinerari e proposte turistiche.

Insomma: chi coltiva il sogno di lavorare nel turismo può ottenere davvero grandi benefici in termini di formazione e di prospettive occupazionali con il corso per Tecnico Polivalente Superiore del Turismo.

A maggior ragione perché si può fare affidamento sulla massima professionalità della UET e dei suoi docenti, selezionati tra i migliori esperti e professionisti in circolazione.

Vuoi saperne di più? Partecipa a “Luglio Orienta”

Se vuoi avere informazioni più approfondite su questo corso o sugli altri percorsi formativi post diploma o post laurea, puoi farlo andando direttamente alla fonte. Alla UET di Roma è infatti in programma “Luglio Orienta”, il servizio di orientamento – gratuito e che non prevede alcun vincolo di iscrizione – pensato proprio per i giovani alla ricerca dell’anello di congiunzione tra gli studi appena conclusi e il mondo del lavoro.

Il settore turistico resta in effetti uno dei settori che, nonostante la crisi e i grandi cambiamenti che stanno interessando la nostra società, offre ancora interessanti opportunità lavorative.

La UET, sempre attenta all’evoluzione del mercato del lavoro e alle sue reali esigenze, propone programmi di studio mirati, aggiornati e innovativi, con particolare riferimento alle nuove figure professionali legate al mondo di Internet.

Un mondo dalle potenzialità illimitate, ma proprio per questo rischia di disorientare chi intende dare una direzione ben precisa alla propria vita. UET si propone di spazzare via la confusione, proponendo percorsi di formazione turistica chiari e concreti.

Prenota un appuntamento: è gratis

Luglio Orienta è l’occasione giusta per conoscerli più da vicino: prenotando gratuitamente un appuntamento individuale si avrà la possibilità di essere consigliati dagli esperti della Scuola Universitaria Europea per il Turismo sul percorso di studio più indicato rispetto alle proprie passioni e gli obiettivi che si desidera raggiungere.

Attraverso questo mese di orientamento alla formazione nel settore turistico e alberghiero UET si mette a completa disposizione per ascoltare i giovani e per consigliare loro un percorso personalizzato finalizzato allo sviluppo di una carriera professionale che soddisfi realmente le loro aspettative.

100 visite

UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo si occupa da oltre 20 anni di formazione specialistica nel settore del turismo; specializzazione in diversi settori dall’hotellerie al travel, dalla ristorazione al web marketing con una parole d’ordin...

Vai alla scheda scuola »

Contatta la scuola

 Accetto l'informativa sulla privacy