Corsi

Corso Guida Turistica e Gestore di Itinerari e Beni Turistico-Culturali in Rete

Non ancora recensito.

Il Corso fa parte del progetto “Viaggi nella TerraDiMezzo”, sostenuto dai seguenti enti: Fondazione con il Sud, Fondazione Moschettini di Copertino, Aisaf Onlus di Lecce, Meridies Scarl di San Donato di Lecce, Cooperativa Il Sole di Taurisano, Associazione Play Your Place “il luogo in gioco” di Maruggio (TA) e Project Lab Scarl di Lecce. Tale […]

Corso Gratuito
  • Inizio4 Aprile 2011
  • DoveLecce
  • Durata450
  • Posti18
  • Iscrizioni entro1 Aprile 2011
  • Quota iscrizioneCORSO GRATUITO
  • FrequenzaObbligatoria 80%
  • Stage

Il Corso fa parte del progetto “Viaggi nella TerraDiMezzo”, sostenuto dai seguenti enti: Fondazione con il Sud, Fondazione Moschettini di Copertino, Aisaf Onlus di Lecce, Meridies Scarl di San Donato di Lecce, Cooperativa Il Sole di Taurisano, Associazione Play Your Place “il luogo in gioco” di Maruggio (TA) e Project Lab Scarl di Lecce.
Tale progetto ha come obiettivo prioritario quello di fare sistema e creare rete tra i Beni Messapici del Salento, avvicinando e attivando sinergie tra i gestori degli stessi e creando le premesse per un proficuo scambio di flussi turistici e di buone prassi, il tutto con una forte connotazione ed impatto sociale.
L’iniziativa intende infatti promuovere e tutelare il ricco patrimonio Messapico, che lega le tre province del Salento (Brindisi, Lecce e Taranto), mettendo al centro dell’attenzione i beni visitabili per realizzare prodotti turistici attraverso itinerari basati su un coinvolgimento del territorio “dal basso” e la promozione di valori sociali attraverso la messa in rete di vari soggetti che operano nel sociale, nelle politiche giovanili e con i soggetti svantaggiati.
Un ruolo fondamentale nel progetto è ricoperto dai legami e dalle reti che si attivano con le organizzazioni no-profit e dai portatori di interessi che li rappresentano, i quali operano in prevalenza all’interno dei settori Turistico-Culturale e Sociale.
Il bene storico sul quale saranno realizzati gli interventi di ristrutturazione è Palazzo Moschettini, situato a Copertino, nel quale sta per essere creato un centro di coordinamento e polifunzionale dell’intero progetto.

CONTATTACI

L’impatto sociale, l’accessibilità e fruibilità dei luoghi ed il coinvolgimento delle fasce deboli della popolazione sono i temi e le priorità trasversali dell’intero percorso; mentre la Comunicazione, la gestione della tecnologia a supporto del sistema creato e la promozione, rappresentano il volano del corso di formazione.
Il progetto intende formare giovani capaci di inserirsi in maniera autonoma nel mondo del lavoro; più precisamente, intende formare delle professionalità in grado di creare una realtà aziendale, in forma di cooperativa, operante nel settore della “Gestione di beni culturali, archeologici, museali e ambientali in rete”.
Gli allievi saranno accompagnati nella comprensione delle potenzialità del settore archeologico-culturale-turistico salentino (prevalentemente con connotazioni messapiche) e nella sua messa a sistema ed in rete: al termine delle lezioni, i corsisti saranno infatti in grado di creare itinerari turistico-culturali fattibili e di integrarli con altri itinerari già sperimentati, riuscendo ad agevolare lo scambio di flussi di turisti da un luogo culturale all’altro della penisola salentina utilizzando treni e biciclette ed avvalendosi del supporto (laddove esistono delle oggettive difficoltà di spostamento e/o di asservimento del territorio) di pullman di linea o a noleggio.
Gli allievi del corso saranno coinvolti nella creazione di una cooperativa sociale e/o una associazione di promozione sociale, che si occuperà dell’erogazione di servizi ed attività a supporto del comparto del turismo culturale accessibile e del settore socio-educativo. Obiettivo del progetto è creare organizzazioni no-profit in grado di realizzare attività specialistiche a sostegno del comparto archeologico, culturale e ambientale, (guide turistiche, gestione di pacchetti e itinerari, gestione di beni culturali, ecc.) e socio-educativo (organizzazione di didattica ed educazione ambientale e culturale, e coinvolgimento sociale).

L’organizzazione no profit opererà prevalentemente su cinque attività e servizi principali:
1. Progettazione e Promozione di Itinerari Turistici (in Rete);
2. Guide Turistiche;
3. Supporto ala gestione di Beni Culturali;
4. Organizzazione di Eventi Culturali;
5. Formazione;
6. Gestione di Servizi Socio Educativi.

La Cooperativa Sociale e/o l’APS che si costituirà/anno beneficerà/anno di:
1. un utilizzo prevalentemente gratuito dell’attrezzatura del progetto;
2. il costo di costituzione della/e organizzazione/i no profit;
3. una dotazione minima di attrezzature e materiali funzionali all’attività, spese di gestione iniziali (nel periodo del progetto) fino ad un massimo di € 6.000,00 necessari per lo Start-up;
4. organizzazione aziendale e know how delle aziende partner del progetto e dei loro manager.

La figura professionale in uscita sarà in grado di:

  • supportare il sistema turistico-archeologico-culturale e saper efficientemente gestire tutti gli aspetti inerenti la crescita ed il supporto specialistico al comparto turistico-culturale (e quello ambientale), il tutto in un’ottica di messa a sistema e “rete” delle potenzialità culturali del territorio e degli operatori che gestiscono beni culturali;
  • conoscere e gestire il trasporto tramite mezzi pubblici locali con particolare attenzione ai treni delle FSE ed ai pullman di linea;
  • approfondire le proprie conoscenze nel settore sociale e del turismo sociale con particolare attenzione all’accessibilità;
  • saper costruire un itinerario turistico in un’ottica di rete e di scambio di flussi turistici;
  • accrescere le metodologie di comunicazione sociale, promozione e pubbliche relazioni;
  • saper gestire una cooperativa sociale e/o un’associazione di promozione sociale;
  • approfondire le proprie conoscenze nella fattibilità economico-finanziaria e sostenibilità delle iniziative.

Il percorso formativo si propone di mettere i partecipanti nelle condizioni di acquisire competenze attraverso le quali saranno in grado di:

  • Saper lavorare in team e conoscere le tecniche di facilitazione e motivazionali;
  • conoscere approfonditamente il comparto del turismo culturale accessibile e le problematiche ad essa collegate;
  • saper pianificare un’attività aziendale nel tempo;
  • impiegare in contesti aziendali quelle conoscenze tecniche, legali e commerciali legate alla gestione dei flussi turistici in rete;
  • saper organizzare, gestire e coordinare un’azienda con particolare attenzione a quelle create in forma di cooperativa sociale e/o Associazione di Promozione Sociale;
  • saper accrescere e accompagnare lo sviluppo delle Rete Progettuale in funzione della fruizione turistico-culturale accessibile;
  • saper creare, per target specifici, itinerari e pacchetti turistici;
  • saper utilizzare i media ed il web per la comunicazione e promozione;
  • saper operare nel mondo del no-profit in un’ottica di rete e partnership;
  • sapere preservare e valorizzare il patrimonio artistico, culturale e ambientale del territorio;
  • saper progettare, organizzare e gestire percorsi socio educativi.

Il corso di formazione si prefigge di creare una figura professionale in grado di avviare e di gestire le aziende che nasceranno al termine del percorso previsto dal progetto Viaggi nella TerradiMezzo; pertanto, tutti i moduli formativi (della durata totale di 450 ore) avranno contenuti molto pratici e saranno orientati all’operatività. Viene di seguito fornito uno schema dettagliato dei moduli previsti dal percorso formativo del progetto.

Modulo 1 Progetto Viaggi nella Terra di Mezzo (8 ore):
Il Progetto;
La Fondazione con il Sud;
Il Partnerariato
Prospettive progettuali

Modulo 2 Il Mondo Messapico ed i beni turistico culturali di Lecce, Brindisi e Taranto (24 ore):
La Messapia;
Le principali città messapiche;
Musei e parchi archeologici;
Siti messapici nelle tre province salentine;
I beni turisticoculturali salentini di pregio

Modulo 3 La rete tra i Beni Culturali, Archeologici e Ambientali (Accessibili) (20 ore):
Il concetto di “rete” e il suo sviluppo;
L’importanza delle partnership;
La rete e l’attività di scambio dei flussi turistici;
I principali beni culturali, archeologici e ambientali da inserire in rete;
Linee guida ministeriali sull’accessibilità nei luoghi di cultura.

Modulo 4 Target di Riferimento e Coinvolgimento della Popolazione (12 ore):
Il target di riferimento: suddivisione, definizione e analisi dei bisogni;
Modalità di coinvolgimento del target;
L’importanza del coinvolgimento della popolazione locale;
Modalità di coinvolgimento della popolazione.

Modulo 5 Itinerari (Test) e Pacchetti Turistici (24 ore):
Itinerari test del progetto;
Fattibilità e vendibilità di un itinerario;
La costruzione di un pacchetto turistico;
La certificazione di un pacchetto;
L’accordo con i tour operator.

Modulo 6 Comunicazione (Relazione Esterne e Comunicazione Sociale) (24 ore)
Piano di coumincazione;
Comunicazione tradizionale e innovativa;
Attività di relazioni esterne e costruzione dei contatti;
La comunicazione sociali: finalità e modalità;
L’analisi dell’idea comunicativa.

Modulo 7 La Promozione e gli Eventi Culturali e le Attività Socio Educative (24 ore)
Diverse tipologie di eventi culturali;
Pianificazione strategica di un evento culturale;
Organizzazione di un evento culturale;
Attività socio educative;
Programmazione e organizzazione di attività socio educative.

Modulo 8 Il coinvolgimento di Soggetti Svantaggiati e il Turismo Sociale (16 ore)
Definizione di soggetti svantaggiati;
Modalità di coinvolgimento dei soggetti svantaggiati;
Le organizzazioni che operano nel sociale;
Il turismo sociale.

Modulo 9 Trasporti e Accessibilità (8 ore):
I mezzi di trasporto pubblici;
Limiti alla fruizione del trasporto pubblico;
L’accessibilità nel trasporto pubblico;
L’organizzazione di itinerari accessibili.

Modulo 10 ICT e Web Marketing (20 ore)
L’importanza dei supporti tecnologici nella fruizione e comunicazione dei beni culturali;
L’utilizzo di foto, video e grafica come elementi di comunicazione online;
Elaborazione di supporti video e grafici coordinati.

Modulo 11 Costituzione, Organizzazione e Gestione di una Cooperativa e di un’Associazione di promozione Sociale operante nel settore tursticoculturaleambientale (24 ore):
Il No Profit: le varie forme organizzative;
La Cooperativa Sociale: finalità, obiettivi, normativa e ambiti i operatività;
L’Associazione di Promozione Sociale (APS): finalità, obiettivi, normativa e ambiti i operatività;
Organizzazione e gestione di una Cooperativa Sociale;
Organizzazione e gestione di una APS;
La promozione sociale nel settore turisticoculturale attraverso le Cooperative Sociali e le APS;
Gli impegni dei soci nel No Profit;
Aspetti fiscali e civilistici nella gestione di una Cooperativa Sociale e di una APS;
Procedure di costituzione.

Modulo 12 Fattibilità Economico Finanziaria e Sostenibilità di un’iniziativa Culturale (30 ore)
Il Business Plan;
Le scelte strategiche di brevemediolungo periodo;
La fattibilità Economico Finanziaria;
Lo StartUp e la Sostenibilità nel tempo.

Modulo 13 Case History (16 ore):
Diversi incontri con Partner del progetto interni e di sostegno per la condivisione delle modalità organizzative e gestionali specifiche.

Modulo 14 Stage (200 ore)
Presso Partner interni e di sostegno.

Tali moduli formativi saranno intervallati da più periodi di stage della durata complessiva di 200 ore che avranno luogo nelle sedi dei partner di progetto.

18 allievi di cui almeno il 30% appartenenti alla categoria dei soggetti svantaggiati di età compresa tra i 18 ed i 36 anni

250 ore di formazione in aula e 200 di stage presso strutture partners che hanno attinenza con il contenuto del corso.

Tutto il percorso formativo e tutte le attività previste dal progetto sono prettamente pratiche.

Le lezioni saranno svolte da manager aziendali che gestiscono da diverso tempo importanti aziende operanti sul territorio delle tre province di Brindisi, Taranto e Lecce.

Archeodromo del Salento Kalòs, Museo dei Treni di Lecce (presso AISAF); Parchi Archeologici e Musei delle province di Lecce, Brindisi e Taranto; Organizzazioni che operano nel Sociale ed a sostegno di soggetti svantaggiati; Enti Pubblici (Comuni) che organizzano eventi culturali; PROJECT LAB Scarl; Fondazione Moschettini; Gestori di mezzi di trasporto (CTP Taranto, Ferrovie Sud Est, ecc.).

Attestato di frequenza.

Diploma di scuola media superiore.

Corso Gratuito

Per i corsisti che si dovranno spostare dal proprio domicilio al luogo del corso (o dello stage) è garantito il rimborso spese esclusivamente dei mezzi pubblici locali a condizione che la distanza tra il luogo di partenza del mezzo pubblico e quello di arrivo distino più di 15 km. Per lo stage che supera le 6 ore giornaliere è previsto il rimborso spese di vitto sole se preventivamente autorizzati e dimostrando la spesa dietro presentazione di apposite ricevute.

L’articolazione giornaliera del Corso è di quattro ore, dalle 16.00 alle 20.00 dal lunedì al venerdì; a partire da fine settembre 2012 il corso sarà di quattro ore giornaliere dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00 e il sabato dalle 09.00.

Il corso sarà attivato orientativamente entro l’ultima settimana di giugno 2012 e terminerà a fine novembre 2012. La prima fase di attività in aula terminerà il 15 luglio 2012 avviando, durante il periodo estivo, uno stage pratico a sostegno della organizzazione di eventi archeologico-culturali e sociali. Nel mese di settembre riprenderanno le lezioni in aula e si alterneranno ad ulteriori periodi di stage rivolti a realizzare attività pratiche con l’obiettivo di consolidare, in itinere, la formazione teorica.
Al termine del corso formativo è previsto un esame finale.
Il plico di candidatura (che dovrà contenere il Modulo per la candidatura alla selezione dei partecipanti al Corso per Guida Turistica e Gestore di Itinerari e Beni Turistico-Culturali (in Rete), il Modulo di Autodichiarazione e il Curriculum Vitae in formato Sintetico – max 5 pagine) dovrà pervenire entro e non oltre le ore 19.00 del termine stabilito.
Le selezioni per l’ammissione al corso (consistenti in valutazione del Curriculum Vitae, Test psicoattitudinale e colloquio individuale) si terranno presso la sede dell’AISAF ONLUS a Lecce in Via Giuseppe Codacci Pisanelli 3, 73100 Lecce Sabato 23 giugno dalle h 10:00 in poi.

 

Recensioni dei partecipanti

Nessuna opinione su questo corso

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

p.s. 800 ore di formazione sono tante, e per il tipo di preparazione che occorre ad un commis di sala bar sono un bel monte…
ciao Manuel qui non sappiamo molto di questo ente formativo, magari cerca se ci riesci a trovare informazioni su precedenti edizioni, a raccogliere quante più…
manuel_sardegna ha scritto
Salve ho 34 anni e sono disoccupato, stavo pensando di fare qualche corso di formazione in Sardegna sulla ristorazione e ho letto di questa agenzia,…

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Sei l'ente che organizza questa attività formativa?
Rivendica questo corso »

Ricerca avanzata

Gratuiti A Pagamento
Iscriviti
     
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Potrai cancellarti in ogni momento.
Per saperne di più naviga il sito.
CON QUALE CORSO
VUOI COSTRUIRE LA TUA CARRIERA?
ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti nella tua casella mail. 100% Free.