Corsi

Tecnico delle Produzioni Tipiche e della Tradizione Enogastronomica del Territorio

Non ancora recensito.

Il corso gratuito, di Tecnico delle produzioni tipiche e della tradizione enogastronomica del territorio, si inserisce nell’ambito di promozione e valorizzazione di un territorio, affinché, si possano progettare processi di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche della tradizione enogastronomica.

Corso Gratuito
  • Inizio3 Novembre 2015
  • DoveCastel S. Pietro Terme
  • Durata800
  • Posti20
  • Iscrizioni entro31 Ottobre 2015
  • Quota iscrizioneCORSO GRATUITO
  • FrequenzaObbligatoria 70%
  • Stage

La figura di Tecnico delle produzioni tipiche e della tradizione enogastronomica del territorio, che andrà a formarsi, si inserirà nella filiera produttiva al fine di valorizzare e promuovere i prodotti tipici locali, facendo particolarmente attenzione al processo della filiera: ovvero, dalla produzione all’arrivo dei prodotti sulla tavola.

Acquisiscono particolare importanza i processi di trasformazione e la tradizione enogastronomica, al fine di garantire un miglior risultato per il consumatore finale. Miglior risultato che passa attraverso l’eco-sostenibilità di tecnologie e metodi utilizzati e la tracciabilità dei prodotti.

Il corso rientra nella tipologia: Istruzione e Formazione Tecnica superiore (IFTS). Il periodo di svolgimento è da Novembre 2015 a Novembre 2016.

CONTATTACI

Il percorso formativo ha lo scopo di formare esperti che siano in grado di:

  • individuare le tipicità enogastronomiche del territorio;
  • correlare le risorse e le tradizioni del territorio con le tipicità dei prodotti;
  • curare l’elaborazione e la presentazione dei piatti scegliendo tecniche che esaltino e valorizzino i prodotti enogastronomici;
  • selezionare i fornitori che possano dare maggiori garanzie sulla qualità dei prodotti enogastronomici;
  • curare l’approvvigionamento e le tecniche di trasformazione e conservazione dei prodotti.

La professionalità sarà spendibile nell’ambito del settore turistico-ristorativo, delle aziende di produzione dei prodotti agroalimentari tipici, ma anche nell’ambito delle botteghe enogastronomiche del territorio.

Il programma del corso prevede:

Principi di igiene, Haccp e sicurezza sul lavoro; Dalla produzione alla tavola”: i prodotti tipici regionali DOP e IGP; La legislazione sugli alimenti; L’arte dei salsamentaristi ed elementi di macelleria Elementi di casearia; Elementi di panificazione; Viticoltura ed enologia, oli e aceti; Le birre artigianali; Principali tecniche di degustazione e analisi sensoriale; Inglese di settore; Progettazione e realizzazione di menù utilizzando i prodotti DOP e IGP tipici del territorio; Curare l’elaborazione e la presentazione dei piatti; L’approvvigionamento e i fornitori di “qualità”; Tecnologie e strumenti informatici per l’esercizio della professione; Team work; Elementi di Marketing – Promozione e commercializzazione dei prodotti.

Il corso si rivolge sia a giovani che ad adulti, non occupati o occupati, residenti o domiciliati in Emilia-Romagna, che sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore.

L’accesso è altresì consentito anche a coloro che sono stati ammessi al quinto anno dei percorsi liceali e a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivamente all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

La durata complessiva delle ore sarà così suddivisa: 450 ore di aula ed esercitazioni pratiche di laboratorio, 30 ore di project work e 320 di stage.

Non indicato

  • Osteria Francescana
  • Associazione Culturale “Chef to Chef”
  • Villani Spa
  • Palatipico Modena s.r.l
  • Slow Food Emilia-Romagna

Certificato di specializzazione tecnica superiore

Residenza o domicilio in Emilia-Romagna; Diploma superiore o certificato delle competenze.

Corso Gratuito

Non indicato

L’ammissione al corso è sottoposta a selezione che prevede:

  • valutazione del curriculum vitae, che terrà conto del possesso del diploma di istruzione secondaria superiore a indirizzo alberghiero-specializzazione ristorazione e delle competenze acquisite e certificate nell’area di riferimento;
  • somministrazione di una prova scritta per la verifica delle conoscenze e competenzepossedute, delle competenze trasversali (test di cultura generale, lingua inglese base e competenze informatiche) e nell’area delle competenze specifiche attinenti la figura professionale di riferimento;
  • un colloquio individuale conoscitivo motivazionale finalizzato a valutare la motivazione e la disponibilità del singolo rispetto al corso.

Recensioni dei partecipanti

Nessuna opinione su questo corso

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

p.s. 800 ore di formazione sono tante, e per il tipo di preparazione che occorre ad un commis di sala bar sono un bel monte…
ciao Manuel qui non sappiamo molto di questo ente formativo, magari cerca se ci riesci a trovare informazioni su precedenti edizioni, a raccogliere quante più…
manuel_sardegna ha scritto
Salve ho 34 anni e sono disoccupato, stavo pensando di fare qualche corso di formazione in Sardegna sulla ristorazione e ho letto di questa agenzia,…

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Sei l'ente che organizza questa attività formativa?
Rivendica questo corso »

Ricerca avanzata

Gratuiti A Pagamento