Senza categoria

Turismo, ecco i nuovi corsi per lavorare nel settore

Corsi nel settore alberghiero a Milano

Il settore turistico, in Italia, rappresenta un ampio segmento dell’economia nazionale. Proprio per questo riveste un ruolo strategico anche dal punto di vista delle opportunità lavorative.

Si tratta, inoltre, di un mondo in grado di assicurare occasioni di crescita professionale e realizzazione personale e per questo è molto gettonato.

Aver completato un percorso formativo specifico è senz’altro uno strumento fondamentale per inserirsi nell’ambiente.

A questa esigenza formativa rispondono i corsi organizzati per il prossimo autunno dalla UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo di Milano.

Nello specifico sono tre diverse proposte, che partono nel mese di ottobre.

Corso Food & Beverage Junior Manager

Il Corso Food & Beverage Junior Manager si svolge a Milano, in presenza oppure online a seconda delle preferenze di ciascun partecipante, a partire dal 19 ottobre.

Le lezioni, della durata complessiva di 100 ore, hanno frequenza serale dal lunedì al venerdì a partire dalle 18 alle 21.

Sono impostate su un metodo formativo teorico-pratico, che prevede simulazioni ed esercitazioni, oltre allo stage.

Il corso è rivolto sia ai diplomati che ai laureati e vede come docenti esperti e professionisti del settore e professori universitari.

Lo stage si svolge presso hotel e catene alberghiere rinomate e altri partner di fama internazionale.

I titoli riconosciuti al termine del corso sono il Certificato di Food & Beverage junior manager e la lettera di referenze stage.

Gli obiettivi del corso e gli sbocchi professionali

La finalità del percorso formativo è di preparare manager capaci di operare fin da subito in maniera autonoma su tutti i diversi aspetti gestionali.

A cominciare, quindi, dalla definizione del budget e dal controllo dei costi, passando per l’approvvigionamento degli alimenti, il controllo qualità dei prodotti e la distribuzione.

Altri aspetti di competenza di questa figura sono il monitoraggio dell’igiene dei locali e delle attrezzature di cucina e cura l’elaborazione del menu.

Naturalmente, supervisionando attentamente tutte le fasi dell’organizzazione di rinfreschi, buffet, cocktail di benvenuto e banchetti. Coordinando le attività delle differenti figure che operano nel settore presso la struttura di riferimento.

Il ventaglio degli sbocchi lavorativi è ampio, visto che il Food&Beverage comprende attività relative alle strutture alberghiere e ricettive, alla ristorazione e agli eventi occasionali. In quest’ultimo caso, il riferimento va, ad esempio alle società di catering.

Tra i requisiti che un Food&Beverage Manager deve avere, si segnalano la predisposizione al contatto interpersonale, un’ottima capacità organizzativa e l’attitudine alla leadership.

Il programma e lo stage

Il programma formativo del corso per Food&Beverage Junior Manager include tutti gli argomenti necessari per una formazione a 360 gradi in questo ambito.

In particolare, saranno affrontati i seguenti argomenti:

  • Orientamento Al Lavoro
  • I Reparti Operativi Del Settore Della Ristorazione
  • Inglese
  • Normativa Di Settore E Haccp
  • Budgeting E Food Cost Control
  • Banqueting
  • Menu Engineering
  • F&B Management
  • Organizzazione Congressuale
  • Percorsi Enogastronomici
  • Case History

Il corso dà, poi, ai partecipanti anche la possibilità di mettere in pratica gli insegnamenti teorici direttamente sul campo.

È infatti previsto uno stage che gli iscritti avranno modo di effettuare presso hotel e catene alberghiere prestigiose e partner riconosciuti a livello internazionale.

Corso CMA Certificato Management Alberghiero

Lavorare nel settore alberghiero è una scelta sicuramente molto valida, dal momento che è uno dei segmenti turistici che richiede il maggior numero di figure professionali.

Allo stesso tempo, però, richiede specializzazioni sempre nuove e una formazione specifica per assicurare livelli qualitativi elevati.

Proprio per questo, chi desidera affacciarsi per la prima volta a questo mondo professionale può avvantaggiarsi dotandosi delle giuste competenze.

Il Corso CMA Certificato Management Alberghiero, in partenza il 19 ottobre, è rivolto principalmente proprio ai diplomati che hanno poche esperienze specifiche. E che, tuttavia, vogliono raggiungere le competenze teoriche e pratiche necessarie per entrare nel mondo del lavoro.

Gli iscritti, tra l’atro, possono scegliere di seguire sia in presenza, a Milano, che online. Le lezioni si svolgono in orario serale e anche in questo caso sono tenute da docenti universitari ed esperti del settore.

Il metodo formativo prevede una significativa parte pratica-operativa, costituita da simulazioni ed esercitazioni, oltre che esempi concreti.

Un piano di studi multisettoriale che offre molteplici prospettive

Il programma del corso offre una panoramica approfondita su le caratteristiche operative di tutti i reparti che compongono le strutture alberghiere.

Ecco le materie su cui si concentra il percorso formativo:

  • Orientamento Al Lavoro
  • Management Alberghiero
  • Food And Beverage
  • Organizzazione Congressuale
  • Gestione E Contabilità Dell’impresa Alberghiera
  • Legislazione Turistica E Legge 81/2008
  • Spa Management
  • Inglese Turistico
  • Fidelio (Software Di Gestione Alberghiera)
  • Web Marketing
  • Case History

Gli sbocchi lavorativi, quindi, spaziano dal Front office al Reparto food & beverage, dal Reparto congressuale all’Amministrazione, comprendendo anche l’area Sales & marketing.

Lo stage, presso prestigiose realtà alberghiere sia nazionali che internazionali, fa sì che i partecipanti entrino fin da subito nella dimensione lavorativa.

Non solo: i frequentanti impareranno anche ad utilizzare i software di gestione alberghiera utilizzati nelle catene di hotel più importanti.

I titoli riconosciuti al termine del corso sono il certificato di Management Alberghiero, la lettera di referenza dello stage e il certificato di Microsoft Fidelio.

Corso Tecnico Polivalente Superiore del Turismo

La Uet Scuola Universitaria Europea per il turismo di Milano, con il Corso Tecnico Polivalente Superiore del Turismo, si rivolge a chi ha appena ottenuto il diploma e pensa a un valido percorso alternativo all’università.

Quello turistico, in Italia, è un ambito professionale che continua ad attrarre i giovani. E che si concretizza attraverso una variegata domanda diretta, generata da alberghi, tour operator, agenzie di viaggio, navi da crociera.

Il Corso Tecnico Polivalente Superiore del Turismo offre agli studenti due anni di alta formazione, teorica e pratica, i cui si alternano i periodi di stage di tipo curriculare ai momenti di didattica in aula.

In particolare, gli stage si svolgono uno nel periodo estivo e l’altro nel periodo invernale: l’obiettivo è fornire ai frequentanti

Si parte il 18 ottobre, in presenza presso la sede di Milano della UET oppure onlne, con lezioni che prevedono una frequenza part time.

Per potersi iscrivere è necessario essere in possesso del diploma di scuola superiore. Occorre, inoltre, superare un test di cultura generale che consiste in 60 domande di cultura generale a risposta multipla. Il test, gratuito, non comporta l’obbligo di iscrizione.

Metodo formativo e possibilità di carriera

Anche per questo corso, la UET di Milano ha puntato su un metodo formativo che unisce in maniera ottimale la teoria alla pratica.

Le esercitazioni e le simulazioni, unite agli stage presso le aziende più prestigiose sia in Italia che all’estero, consentono agli studenti di avere un approccio orientato fin da subito al mondo lavorativo.

Il piano di studi, tra l’altro, comprende sia discipline specifiche della travel industry sia materie di più ampio respiro, ed è così strutturato:

1° anno:

  • Concezione e Programmazione del Prodotto Turistico
  • Gestione e Contabilità dell’Impresa Turistica- Alberghiera
  • Geografia del Turismo e Itinerari Turistici
  • Legislazione Turistica e Legge 81/2008
  • Management alberghiero e Tecniche del Ricevimento
  • Fidelio
  • CRS Amadeus
  • Il sistema dei Trasporti
  • Turismo sostenibile
  • Orientamento al lavoro
  • Inglese
  • Spagnolo
  • Francese
  • Case Histories
  • Tourism Web Marketing

2° anno:

  • Concezione Del Prodotto Turistico
  • Gestione e Contabilità Dell’impresa Turistica
  • Geografia Del Turismo e Itinerari turistici
  • Orientamento al lavoro
  • Organizzazione eventi
  • Inglese
  • Spagnolo
  • Francese
  • Case Histories
  • Project Work

Quattro i titoli riconosciuti al termine dei due anni: Certificato di Tecnico Polivalente Superiore per il Turismo; Certificato Microsoft Fidelio; Certificato di Amadeus e Lettere di referenze stages.

Quanto alle prospettive occupazionali, le possibilità sono davvero tante. Negli alberghi, nelle agenzie di viaggio, negli enti turistici, nelle agenzie di organizzazione eventi, nelle compagnie aeree, nell’ambito dei tour operator e anche nelle riviste di settore.

Se se desideri maggiori informazioni su uno dei tre corsi compila il form qui sotto. Verrai ricontattato al più presto.

Contatta la scuola

UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo, forma professionisti nel settore fin dal 1993, con autorizzazione dal Ministero della Pubblica Istruzione e accreditamento presso le Regioni ove opera.

Le attività formative sono indirizzate a stu...