Selezionati

Certificato di Management Alberghiero, al via l’edizione online

Corso Certificato Management Alberghiero

Perché è importante conseguire il Certificato di Management alberghiero?

Facile: è un titolo molto richiesto nel mondo dell’hotellerie.

Rappresenta dunque la strada giusta per trovare più facilmente lavoro nel settore dell’ospitalità alberghiera e ricettiva.

È un’opportunità soprattutto per i diplomati. In particolare per coloro che non hanno ancora maturato esperienze nel settore.

Questo percorso di studio permette infatti di conoscere e applicare le tecniche e le strategie di lavoro richieste in questo ambito.

Ha un taglio marcatamente pratico. Ma soprattutto è un corso al passo con i tempi.

Progettato cioè per dare alle imprese del settore le risposte che cercano.

E cioè: personale altamente qualificato. Pronto ad affrontare e vincere le nuove sfide del mercato.

Forma professionisti capaci di offrire al cliente ciò che cercano.

Ossia: massima attenzione e alta qualità.

Il corso di formazione per ottenere il Certificato di Management Alberghiero va esattamente in questa direzione.

Formazione on line con i migliori esperti del settore

La prossima edizione, organizzata dalla UET-Scuola Universitaria Europea per il Turismo di Roma, prenderà il via il 18 ottobre 2021.

Un’edizione, questa, che introduce un’importante novità. Anche in questo caso è infatti prevista la versione online del corso dedicato al Management Alberghiero.

Sarà dunque più facile seguire le lezioni. Ci si potrà collegare direttamente da casa.

Discorso sicurezza a parte, si evitano viaggi e spese relativi agli spostamenti verso la Capitale.

La sostanza tuttavia non cambia. Resta ferma la possibilità di effettuare lo stage.

Ma soprattutto di seguire i corsi e interagire con un corpo docente qualificato.

Si tratta di professionisti affermati nel mondo dell’hotellerie e della formazione in ambito turistico-alberghiero.

Oltre al loro ricco bagaglio di competenze, costantemente aggiornate, durante le loro lezioni trasmettono la passione per il loro lavoro.

In più, condividono le loro esperienze concrete maturate giorno dopo giorno in ambito lavorativo.

Certificato di Management Alberghiero: gli sbocchi occupazionali

Come detto, questo percorso di studio teorico-pratico è indicato soprattutto per chi non vanta esperienza significative nell’hotellerie.

Ma le lezioni, grazie a esercitazioni e simulazioni di casi reali, permetteranno ai partecipanti di acquisire le competenze ritenute essenziali per lavorare in hotel.

Infatti al termine del corso gli studenti trovano interessanti sbocchi occupazionali nei seguenti settori:

  • Front-office.
  • Booking.
  • Amministrazione.
  • Congressuale.
  • Food & beverage.
  • Sales & marketing.

Tre mesi di lezioni e stage garantito

Il corso Certificato di Management alberghiero della UET, tra le più longeve e autorevoli Business School italiane prevede 3 mesi di lezioni.

A seguire c’è lo stage. È garantita una durata minima di 3 mesi (fino a 6 mesi).

Le lezioni vengono proposte dal lunedì al giovedì, nella fascia oraria che va dalle 15:00 alle 17:00.

Questo percorso di studio, particolarmente intenso, analizza a fondo le peculiarità operative di ogni singolo reparto di una struttura alberghiera o ricettiva.

Si apprendono i segreti del Front-Office e del Food & Beverage.

Si impara a lavorare in Amministrazione e a occuparsi dell’Organizzazione congressuale.

Al tempo stesso si acquisiscono e si applicano le più innovative strategie di Marketing e di Web marketing applicato al settore alberghiero-ricettivo.

Ecco perché il Certificato di Management Alberghiero si rivela prezioso “alleato” per i giovani diplomati in cerca di una preparazione che permetta loro di diventare professionisti dell’hotellerie.

Settore alberghiero riparte affidandosi ai professionisti

I contenuti teorici e pratici permettono loro di inserirsi più agevolmente nel mondo del lavoro.

Non a caso il Placement occupazionale è particolarmente elevato.

Gli studenti formati dalla UET trovano lavoro in tempi ragionevolmente brevi.

Spesso e volentieri già a fine stage.

Del resto il settore alberghiero e ricettivo – parentesi covid a parte – da sempre offre interessanti sbocchi lavorativi.

E con la voglia di tornare a viaggiare da parte della gente, c’è da scommettere in una buona ripartenza dell’intero settore.

Anche per questo è importante farsi trovare pronti e preparati in caso di opportunità.

Nel mondo dell’hotellerie e della ricettività in generale sono richieste figure professionali specializzate.

Veri professionisti capaci di dare valore aggiunto alla struttura in cui lavorano.

Manager competenti che con il loro lavoro consentono all’impresa alberghiera di essere sempre competitiva nel settore dell’Hospitality.

Dettagli che fanno la differenza: la didattica del “saper fare”

Gli studenti in uscita dal corso sono già pronti per lavorare e per affrontare le nuove sfide del mercato.

Infatti la UET mette in campo una metodologia di studio che rappresenta un vero e proprio marchio di fabbrica della Business School. Parliamo del metodo didattico del “saper fare”.

Ogni singola lezione come accennato, è caratterizzata da esempi concreti, esercitazioni e simulazioni.

Durante le lezioni si impara a conoscere e a usare gli strumenti di lavoro che caratterizzano la professione.

In altre parole si offre una formazione pratico-operativa che si traduce nella concreta opportunità di trovare lavoro.

Ai partecipanti viene inoltre fornito tutto il materiale didattico necessario.

Le dispense, preparate e fornite dai docenti in formato elettronico, permettono di seguire meglio le lezioni.

Al tempo stesso si ha sempre a portata di mano un “kit” di consigli utili da consultare all’occorrenza.

Il programma del corso

Il taglio pratico del corso è rimarcato anche dalla formazione specifica sul sistema di prenotazione Fidelio.

È tra i più importanti e più utilizzati software di gestione alberghiera. Non a caso è presente nelle più prestigiose catene e strutture ricettive.

Andando più nel dettaglio, il programma di studio prevede l’approfondimento di queste materie:

  • Team building.
  • Scenario e organizzazione alberghiera.
  • Tecniche del ricevimento.
  • Marketing turistico.
  • Food and beverage management.
  • Organizzazione congressuale.
  • Legislazione turistica.
  • Comunicazione multiculturale.
  • Customer care.
  • Business etiquette.
  • Micros Fidelio Opera PMS V5.6 (ultima versione).

Sul gestionale Fidelio è opportuno aprire una parentesi.

Infatti la versione OPERA proposta a lezione non è una demo.

Bensì è la simulazione, reale, di un vero front-office alberghiero.

Per rendere più efficace l’apprendimento, le lezioni di questo singolo modulo didattico vengono proposte solo in aula.

In ogni caso vengono adottate tutte le misure di sicurezza necessarie per tutelare la salute dei partecipanti.

Lo stage: nulla è lasciato al caso

Al termine della fase d’aula è previsto un periodo di stage. Come detto la sua durata oscilla fra i 3 e i 6 mesi.

Il periodo di tirocinio è garantito e organizzato direttamente dalla UET.

È l’occasione per mettere in campo le competenze maturate in aula.

Di sperimentare tecniche e strumenti “maneggiati” già a lezione.

In definitiva è l’occasione giusta per dimostrare le proprie capacità.

Sarà la stessa business school a individuare le aziende ospitanti.

Dovranno infatti essere in piena sintonia con il progetto formativo dello studente.

La scuola in effetti segue passo dopo passo ogni singolo partecipante.

Lo consiglia, lo aiuta a capire qual è la strada da seguire per realizzare i suoi progetti.

E fa in modo che già nella fase dello stage possa giocarsi le sue chance.

Non è infrequente, infatti, che l’esperienza di stage si concluda con una proposta di lavoro.

Le aziende partner coinvolte nei progetti di stage

Tra l’altro UET vanta importanti e consolidati rapporti di collaborazione con importantissime aziende del settore alberghiero e ricettivo.

Solo per citarne alcune: Intercontinental De la Ville, Crowne Plaza, Holiday Inn, Hilton Airport, Sheraton, Sheraton golf, NH Hotels, Westin Excelsior, St Regi’s.

E ancora: Marriot Grand hotel Flora, Marriot Roma Park, Eurostars, Best western Royal Santina, Best western Hotel Preseident.

Oltre a Hotel De Russie, Aldovrandi Villa Borghese, Grand Hotel Parco dei Principi.

Al termine dello stage viene rilasciato un attestato.

Tra l’altro permette di acquisire crediti formativi. Rappresentano un vero e proprio “bonus”, nel caso si voglia proseguire con gli studi.

Le certificazioni rilasciate

Mentre a conclusione del percorso di studio vengono rilasciati le seguenti certificazioni:

  • Certificato di Management Alberghiero.
  • Attestato MICROS FIDELIO OPERA PMS V5.6
  • Lettera di referenze da parte della struttura ospitante lo stage.

Informazioni dettagliate sull’offerta formativa della UET

Per ricevere informazioni più dettagliate sul corso Certificato di Management Alberghiero compilare il form qui sotto.

Potete farlo anche per saperne di più sugli altri corsi e master. O, ancora, sull’offerta formativa online.

La UET-Scuola Universitaria Europea per il turismo ricontatterà al più presto le persone le persone interessate.

Contatta la scuola

UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo si occupa da oltre 20 anni di formazione specialistica nel settore del turismo; specializzazione in diversi settori dall’hotellerie al travel, dalla ristorazione al web marketing con una parole d’ordin...